"Illuminati" con allegria, stile e design

Ecosostenibilità

Giornata della terra: perchè partecipare

Mercoledì 22 aprile è la Giornata Mondiale della Terra. Nata nel 1970 attraverso il fermento del movimento ecologista americano, è una ricorrenza quanto mai attuale. Negli anni 60/70 lo spirito hippy portava una ventata nuova di attenzione ai temi ambientalisti, così l'Earth Day prese definitivamente forma nel 1969 a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oi al largo di Santa Barbara, in California. Un evento catastrofico che non poteva passare in osservato. Oggi l'argomento della salvaguardia della terra è dibattuto con competenza e cognizione praticamente in tutto il globo.

Abbiamo esigenza di dedicare una giornata mondiale alla terra? La risposta sembra ovvia. Si. Attenzione però a non dedicarsi solo ad aspetti formali che poi nulla stringono quando si parla di sensibilizzazione concreta sull'ambiente.

Terra significa tutto. E' il mondo in cui viviamo. In questo earth day 2015 si può quindi parlare di sostenibilità ambientale, di risorse energetiche rinnovabili, del ritorno ad una agricoltura biodinamica e della lotta a tutte le forme di inquinamento possibili e immaginabili.

Re+ è un brand che sposa il concetto di energia ecosostenibile e più in generale cerca di diventare un punto di riferimento sul concetto di "rethink". Quando si chiede di ripensare ad una terra più vivibile dovremmo però cercare di ampliare il discorso e guardare a quanto riusciamo a fare concretamente per migliorare le condizioni dell'ambiente che ci circonda.

Spesso facciamo la raccolta differenziata, ma lasciamo accese spie di apparecchi elettronici per giorni e giorni. Risparmiamo sui consumi del gas per non avere bollette da panico, ma sprechiamo acqua per lavare ogni singola foglia di insalata. Ci arrabbiamo, manifestiamo e protestiamo contro lo sviluppo di centrali nucleari, e nel frattempo gli oceani ancora si portano le scorie di petrolio provenienti del disastro British Petroleum del 2010. Usiamo la bicicletta per fare passeggiate e poi andiamo in palestra con l'automobile per correre sul tapis roulant.

Non vogliamo cadere in luoghi comuni, quindi prendiamo tutto il positivo di questa Giornata Mondiale della terra e vi proponiamo tutti gli eventi in programma da qui:

http://www.earthdayitalia.org/

 

 

Perchè esiste l'ora legale?

Domenica 29 marzo torna l'ora legale. Le lancette dell'orologio si spostano un'ora avanti. Dormiremo un'ora in meno, ma potremo disporre di un'ora di luce in più. Quali i vantaggi e gli svantaggi di questo cambio?

Secondo varie associazioni mediche, è possibile incorrere in problemi di stress psicologico, disturbi del sonno e stanchezza. In realtà il periodo di adattamento fisiologico è abbastanza breve, così i numerosi vantaggi emergono rapidamente. Per molti è solo un cambio minimo, ma può rappresentare il vero spartiacque fra l'inverno e la primavera. 

Il meccanismo psicologico inconsapevole che si crea con un'ora in più a disposizione porta le persone a fare più attività, ad essere più disponibili e soprattutto a vivere le città con più frequenza.

Il vantaggio più grande?

In primis il fattore economico. Gli operatori del settore hanno specificato che il risparmio energetico annuo si assesta fra i 90 e i 92 milioni di euro. Dunque un bel sollievo per le tasche degli italiani stressate da mesi di bollette roventi. 

Ma perchè, e soprattutto da chi, nasce l'idea di introdurre un cambio di ora?

In origine fu Benjamin Franklin nel lontano 1784 a proporre un cambio di ora. Come dare lui torto, visto che la sua mente illuminata lo ha portato ad essere l'inventore del parafulmine e uno dei padri fondatori degli Stati Uniti. Se il tema del risparmio energetico era attuale già a fine del 700, è dopo la prima guerra mondiale che la necessità di abbassare il livello dei consumi si fa impellente. In Italia l'introduzione definitiva è del 1966.

Perchè le lancette vengono spostate a cavallo fra le ore 2.00/3.00?

La ragione è più semplice di quello che si possa pensare. Questi orari sono stati scelti perché sono quelli in cui la circolazione dei treni e degli altri mezzi pubblici è ridotta al minimo e quindi si minimizzano i disallineamenti rispetto agli orari giornalieri programmati. L'ora legale scatta contemporaneamente in tutta l'Unione Europea: se il cambio avviene dunque fra le 2 e le 3 nell'Europa centrale, avviene fra l'una e le due in Gran Bretagna e Portogallo e fra le tre e le quattro in Grecia.

 

 

2015 anno internazionale della luce

Il 2015 è l' Anno internazionale della Luce e delle tecnologie basate sulla Luce (IYL 2015). Una serie di eventi racchiusi sotto la sigla IYL supportati da Nazioni Unite ed Unesco finalizzati a sensibilizzare e accrescere la consapevolezza di ciascuno di noi sul modo in cui le tecnologie basate sulla luce promuovano lo sviluppo sostenibile e forniscano soluzioni alle sfide globali ad esempio nei campi dell’energia, dell’istruzione, delle comunicazioni, della salute e dell’agricoltura.

Il cartellone di eventi è ricco e ha una copertura globale. Dal Regno Unito fino all'Australia, passando per la Russia, Austria Cile ecc. si susseguono momenti di informazione e soprattutto spazi dedicati alla cultura del risparmio energetico. Di luce ne usiamo troppa, dimenticandoci spesso che ne basta poca e al momento giusto.

In questa direzione si muove L-RO lighting related organizations, che giovedì 19 marzo organizza Lightride a Milano. 

Light Ride Milano è un giro notturno in bicletta per il centro di Milano volto a scoprire il valore dello spazio urbano e dell’architettura della città illuminata.

Ai Partecipanti verranno mostrati luoghi illuminati da lighting designers, ed analizzate le criticità di un progetto d’illuminazione urbana.

Altra iniziativa divertente e carina è #shareyoursunset, hashtag attraverso cui ognuno può partecipare, semplicemente condividendo un’immagine istantanea del tramonto, di qualsiasi località in cui si trova. L’evento si svolgerà tra il 21 e il 28 di marzo, prima settimana dell’equinozione di primavera.

Dunque un bel serbatoio di idee per un tema che ci riguarda tutti da vicino e merita grande attenzione.

Illuminazione ecosostenibile

Può un oggetto di design coniugare comfort, estetica ed ecosostenibilità? A quanto pare è possibile! Ce lo dimostra l'azienda toscana Mariplast che, avvalendosi della collaborazione di importanti designers, e dell'esperienza nel settore tessile, ha lanciato qualche anno fa la linea di lampade ecosostenibili Re+, realizzate con plastica riciclata, usando scarti di produzione a loro volta riciclabili.

Ma facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire cosa rende così virtuoso questo oggetto all'apparenza tanto semplice...

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.